Ritorna alla pagina iniziale Ritorna alla pagina iniziale

Indice

  • premessa

Prefazioni


Introduzione


Prima Sezione: Filosofia


Seconda Sezione: Economia Politica


Terza Sezione: Socialismo

 

 

Testo trascritto per Internet da Dario Romeo, Settembre-Ottobre 1999

 

Anti-Dühring

Friedrich Engels (1878)

Premessa

Il titolo "Anti-Dühring" sostituisce da molto tempo in tutte le edizioni quello originale che era: "Hans Eugen Dühring's Umwälzung der Wissenschaft" o, secondo la traduzione italiana più usata, "La scienza sovvertita dal signor Dühring". Era la parodia di "Carey's Umwälzung der Volkswirthschaftslehre und Socialwissenschaft" ("La rivoluzione della dottrina dell'economia politica e della scienza sociale, compiuta da Carey"), titolo di uno scritto di Dühring, pubblicato a Monaco nel 1865, che elogiava H. C. Carey, uno dei maestri di Dühring in materia di economia politica.

L'"Anti-Dühring" rappresenta un momento essenziale della battaglia ideologica e politica che si svolse negli anni settanta in seno al partito socialdemocratico e al movimento operaio tedesco.

Il libero docente berlinese Eugen Dühring attirò per la prima volta l'attenzione di Marx ed Engels quando, nel 1868, pubblicò sulla rivista "Ergänzungsblätter zur Kenntniss der Gegenwart", vol. III, fasc. 3, una recensione del primo libro del "Capitale". In una serie di lettere, in particolare del periodo gennaio-marzo 1868, essi giudicano già Dühring (e il giudizio sarà presto confermato) come il predicatore di un socialismo vago, piccolo-borghese e pseudoscientifico.

In seguito l'influsso di Dühring e dei suoi seguaci assunse dimensioni notevoli, e diventò pericoloso a metà degli anni settanta. Tra i discepoli di Dühring si rivelarono i più attivi Eduard Bernstein, Johann Most e Friedrich Wilhelm Fritzsche. Per breve tempo lo stesso August Bebel subì l'influsso di Dühring. Di Bebel, nel marzo 1874, apparvero sul "Volksstaat" due articoli anonimi su Dühring, intitolati "Ein neuer Kommunist" ("Un nuovo comunista") che indussero Marx ed Engels a protestare decisamente contro Wilhelm Liebknecht, direttore del giornale, contro la loro pubblicazione. Quando poi, nel 1875, uscirono la seconda edizione della "Kritische Geschichte del Nationalökonomie und des Socialismus" e il "Cursus der Philosophie..." di Dühring, i suoi sostenitori si fecero ancora più audaci. Specialmente nel primo di questi scritti Dühring attaccava duramente Marx e ne deformava le teorie, tanto che infine Liebknecht, in una lettera del 21 aprile 1875, mise sull'avviso Engels scrivendogli: "Devi deciderti a mettere apposto Dühring". Per insistere ancora una volta sull'urgenza di un intervento, il 1° novembre 1875 Liebknecht mandò un articolo rifiutato dalla redazione del "Volksstaat" in cui Abraham Enss lodava il "signor dr. E. Dühring di Berlino" come "il nostro più fervido, deciso e alacre pioniere nel campo della scienza". Quando Engels, il 16 maggio 1876, ricevette da Liebknecht un analogo elogio di Dühring scritto da Johann Most, egli aveva peraltro già assestato a Dühring il primo colpo, nell'articolo "Preussischer Schnaps im deutschen Reichstag" ("Acquavite prussiana nel Reichstag tedesco") pubblicato nei numeri 23, 24 e 25 (25 e 27 febbraio e 1° marzo) del "Volksstaat".

Alla fine del maggio 1876 Engels decise di interrompere il lavoro alla "Dialettica della natura" per prendere di petto la "teoria socialista" allora apparsa e il "rigeneratore del socialismo", e per difendere contro tutti gli attacchi il marxismo come concezione del partito proletario. Nella sua lettera a Marx del 24 maggio 1876 egli chiedeva "se non sia il momento di considerare seriamente la nostra posizione vis-à-vis di questo signore". Il giorno dopo Marx rispose "che "di fronte a questi signori" si può prendere "posizione" solo criticando Dühring senza alcun riguardo". Engels si mise subito a lavoro e già nella lettera a Marx del 28 maggio sviluppò il piano generale e il carattere del suo scritto.

Engels lavorò all'"Anti-Dühring" quasi due anni: dalla fine del 1876 all'inizio di luglio del 1878.

La prima sezione fu scritta per l'essenziale dal settembre 1876 al gennaio 1877 e fu pubblicata come serie di articoli, sotto il titolo "Herrn Eugen Dühring's Umwälzung der Philosophie", sul foglio principale del "Vorwärts": uscì in venti numeri del giornale, dal 3 gennaio al 13 maggio 1877. In questa prima sezione sono compresi anche i primi due capitoli che più tardi, a partire dalla prima edizione in volume, furono presentati come introduzione generale, autonoma, di tutte e tre le sezioni.

La seconda sezione fu scritta dal giugno all'agosto 1877. Il capitolo X, "Della "storia critica"", è opera di Marx: egli mandò ad Engels la prima parte già il 5 marzo '77 e la seconda, con l'analisi del "tableau économique" di Quesnay, l'8 agosto. Questa sezione, dal titolo "Herrn Eugen Dühring's Umwälzung der Politischen ökonomie", fu pubblicata dal 27 luglio al 30 settembre in parte sul supplemento scientifico, in parte sul supplemento del "Vorwärts" (divisa in nove numeri del giornale).

Per la stesura della terza sezione si può indicare con una certa sicurezza il periodo tra l'inizio di agosto 1877 e fine marzo/inizio aprile 1878. Il 30 aprile 1878 Engels scrisse a Bracke: "Col signor Dühring -a parte la revisione dell'ultimo articolo- ho felicemente concluso, e per nulla al mondo voglio più sapere della sua pregiata compagnia...".

La terza sezione fu pubblicata sul supplemento del "Vorwärts", sotto il titolo "Herrn Eugen Dühring's Umwälzung des Sozialismus", dal 5 maggio al 7 luglio 1878 (in cinque numeri).

Subito dopo la pubblicazione del primo articolo, nel gennaio 1877, gli animi si divisero. Alle testimonianze di vivo entusiasmo si opposero gli sfoghi rabbiosi dei seguaci di Dühring; la decisione si ebbe al Congresso di Gotha del partito (27-30 maggio 1877). La mozione di Most, secondo cui "articoli come per esempio le critiche contro Dühring pubblicate negli ultimi mesi da Engels (...) in futuro devono restare esclusi dall'organo centrale", fu respinta dopo che Bebel ebbe dapprima presentato la proposta di "sospendere la pubblicazione degli articoli di Engels contro Dühring nel foglio principale e pubblicarli come opuscolo", e Liebknecht presentò la proposta aggiuntiva di pubblicarli nel supplemento scientifico del "Vorwärts". Così modificata, la proposta di Bebel fu approvata e l'attacco di Most fu sventato.

Nel luglio del '77 la prima sezione del lavoro di Engels fu pubblicata separatamente a Lipsia sotto il titolo "Hans Eugen Dühring's Umwälzung der Wissenschaft. I. Philosophie"; nel luglio 1878 seguirono la seconda e la terza sezione sotto il titolo "Hans Eugen Dühring's Umwälzung der Wissenschaft. II. Politische Oekonomie. Sozialismus". Contemporaneamente, a metà luglio '78, apparve a Lipsia, con prefazione di Engels, la prima edizione dell'intera opera ("Hans Eugen Dühring's Umwälzung der Wissenschaft. Philosophie. Politische Oekonomie. Sozialismus". Nelle edizioni successive fu tralasciato il sottotitolo "Philosophie. Politische Oekonomie. Sozialismus". la seconda edizione fu pubblicata nel 1886 a Hottingen-Zurigo; la terza, riveduta e ampliata, nel 1894 a Stoccarda. Questa fu l'ultima edizione in vita di Engels.

Dopo l'emanazione della legge contro i socialisti l'"Anti-Dühring" fu proibito, come altre opere di Engels.

Nel 1880, per richiesta di Paul Lafargue, Engels rielaborò tre capitoli dell'opera (il capitolo I dell'introduzione ed i capitoli I e II della terza sezione) e li pubblicò a Parigi come opuscolo a sé, sotto il titolo "Socialisme utopique et socialisme scientifique", nella traduzione di Lafargue. Un'edizione tedesca in tre ristampe, intitolata "Die Entwicklung des Sozialismus von der Utopie zur Wissenschaft", fu pubblicata nel 1883 a Hottingen-Zurigo. In vita di Engels, l'ultima (quarta) edizione tedesca di questo opuscolo apparve a Berlino nel 1891. Engels vide anche l'opuscolo tradotto in italiano, inglese, russo, spagnolo, polacco danese e olandese.

Nel preparare l'opuscolo (più volte tradotto in italiano col titolo "Socialismo utopistico e socialismo scientifico" o con quello, ora generalmente adottato, "L'evoluzione del socialismo dall'utopia alla scienza") per la prima e la quarta edizione tedesca Engels modificò o ampliò in alcuni punti il testo dei capitoli corrispondenti dell'"Anti-Dühring". Alcune delle aggiunte (quelle del capitolo II della terza sezione) furono da lui introdotte anche nella seconda edizione dell'"Anti-Dühring", come è detto nella prefazione del 1885. Nella presente edizione tutte queste modifiche e aggiunte sono riportate sotto forma di nota.

 

 


Puoi stampare la presente pagina facendo click sulla stampante

[pagina contenuta nel sito http://www.homosapiensplus.altervista.org]